Pagina Web

Path: news.intrasoft.it!not-for-mail
From: "Mauro Corradi" <nvrsco@tin.it>
Newsgroups: rec.radio.italiano
Subject: R: Giallo a Radio Cairo
Date: Sun, 7 Oct 2001 00:10:14 +0200
Organization: Intrasoft S.p.A.
Lines: 30
Message-ID: <9pnvc6$a42@intrahost.intrasoft.it>
References: <9pmj2g$9q30@intrahost.intrasoft.it> <B7E510A9.2DAC%oliva@edxc.org>
NNTP-Posting-Host: 62.98.42.180
X-Priority: 3
X-MSMail-Priority: Normal
X-Newsreader: Microsoft Outlook Express 5.00.2615.200
X-MimeOLE: Produced By Microsoft MimeOLE V5.00.2615.200


Enrico Oliva  ha scritto:
>
> La redazione italiana non lotta proprio un bel niente perché è composta da
> militari che, come del resto tutti quanti da quelle parti, fanno quello
che
> gli si dice senza fiatare. O pensavi che in Egitto ci siano i sindacati,
la
> libertà di associazione, la libera manifestazione del pensiero e robe del
> genere?
> Scrivere cosa? Che chiudano una volta per tutte e non rompano più i
coglioni
> con la loro immondizia propagandistica ? Già fatto.
>

Secondo me tu Oliva sottovaluti la potenza di Concetta: quella ne sa una più
del diavolo. In Egitto è ben introdotta e, credimi, sta tirando fuori tutte
le unghie per difendere la sopravvivenza di quella redazione. Io ho molta
fiducia nelle sue possibilità e indirettamente sto dando tutta la mia
collaborazione scrivendo a destra e manca, a nome mio e a nome di amici che
neppure fanno radioascolto: l'importante è far credere che all'ascolto siamo
in tanti (mentre sono consapevole di esserci in tutta Italia solo io e pochi
altri). Come ti ho già detto sono un inguaribile nostalgico. 15 anni fa
Claudio Dondi mi diceva che secondo lui all'ascolto dei programmi in
italiano c'erano giornalmente non più di qualche unità di ascoltatori. Se
oggi fosse ancora con noi, considerato che le onde corte sono molto più
moribonde di allora, direbbe che all'ascolto ci sono solo io!
M.C.

directNIC Search